Da adolescente, passavo molte ore a disegnare i cavalli ne ero ipnotizzato.Tutto è iniziato ad Avezzano, quando per un anno circa, fra un trasloco e l'altro, abbiamo vissuto nella villa di amici, in attesa di trovare una casa definitiva. In quella bellissima villa c'erano le stalle con 6 cavalli. Non pensavo di cavalcare, credevo che non fosse una cosa alla mia portata ma, non me ne facevo un problema. Io disegnavo cavalli in tutte le posture.

Solo di recente, Viola mi ha chiesto di provare l'equitazione e così, le ho fatto fare una lezione di prova e poi altre lezioni; fino a quando mi sono stufato di guardare e ho iniziato anche io. Bellissimo, è un'attività impegnativa fisicamente ed un relazione con un animale che a me affascina moltissimo.